Impegni artistici

Terra-Crea Sartori

terra crea sartori 

Terra-Crea Sartori
Museo della Scultura e della Ceramica

Periodo
Mostra Permanebte dall'11 settembre 2016

Sede espositiva
Casa Museo Sartori di Castel d’Ario
via XX Settembre 11/13/15
46100 Mantova

Inaugurazione
11 settembre 2016 - ore 11.00

Orario mostra
domenica 10.00-12.00 | 15.00-18.00
lunedì e sabato 15.00-18.00

Descrizione
Si inaugura Domenica 11 Settembre 2016 alle ore 11.00, a Castel d’Ario (MN) in via XX Settembre 11/13/15, il Museo d’Arte Ceramica “Terra Crea – Sartori”. È il primo Museo dedicato all’arte della ceramica della Provincia di Mantova ed il secondo in Lombardia dopo il MIDeC (Museo Internazionale Design Ceramico) di Cerro di Laveno Mombello (VA).Dopo più di un anno di lavoro, di contatti, di rapporti, di incontri con gli amici scultori-ceramisti, finalmente Casa Museo Sartori è in grado di aprire al pubblico il “Museo della Ceramica”. Nel Museo, ancora in divenire, viene presentato il primo nucleo della raccolta di Opere ceramiche, collocate in modo permanente negli spazi predisposti.

Oltre 100 sono le piastre ceramiche che, modellate ed elaborate secondo le varie tecniche e ispirazioni dagli artisti, sono fissate alle pareti.

Altre opere sono attese e non appena ultimate dai vari maestri ceramisti invitati, verranno poste negli spazi a loro dedicati.

Gli artisti provenienti da tutta Italia che al momento figurano con le loro sculture nel Museo sono:

Accarini Riccardo (Savona), Angiuoni Enzo (Atripalda – AV), Barbagallo Orazio (Milano), Bartoletti Patrizia (Casalfiumanese – BO), Bertorelli Luciana (Savona), Bianco Lino (Sassuolo – MO), Blandino Giovanni (Milano), Bonechi Marco (Figline Valdarno – FI), Calzavacca Claudio (Gallarate – VA), Cannata Matteo (Cavenago Brianza – MI), Castagna Pino (Costermano – VR), Castaldi Domenico (Portogruaro – VE), Cattani Silvio (Rovereto – TN), Chiarcos Giorgio (Trento), Cicala Licia (Milano), Cipolla Salvatore (Mirabella Imbaccari 1933 – Sesto Fiorentino 2006), Confortini Elisa (Genova), Corsucci Umberto (Montefiore Conca – RN), Cropelli Fausta (Pontoglio – BS), D’Agostini Maurizio (Costozza di Longare – VI), De Mori Ferruccio (Tezze sul Brenta – VI), Desiderati Luigi (Mantova), De Zan Guido (Milano), Difilippo Domenico (San Felice sul Panaro – MO), Di Giosaffatte Vincenzo (Penne /PE 1935 – Castelli /TE 2006), Ellen G. (Napoli), Ekman Yvonne (Roma), Ferraj Victor (Savona), Fioravanti Ilario (Cesena 1922 – Savignano sul Rubicone 2012), Flores Ilaria (Milano), Fonsati Rodolfo (Ferrara), Forgione Pompeo (Milano), Frisinghelli Maurizio (Rovereto – TN), Gaeta Goffredo (Faenza – RA), Gaiezza Roberto (Cairo Montenotte – SV), Garesio Clara (Napoli), Gerosa Mirella (Milano), Gerull Martin (Milano), Gheller Monica (Seregno – MB), Gheno Floriano (Nove – VI), Gorreri Isa Palvarini (Suzzara – MN), Jori Andrea (Mantova), Laghi Luciano (Fognano – RA), Lanfredini Italo (Commessaggio – MN), Lazzari Isaia (Scandolara Ravara – CR), Leverone Adriano (Ferrada – Moconesi – GE), Lucchi Bruno (Levico – TN), Lucietti Antonio (Bassano del Grappa – VI), Lucietti Giuseppe (Bassano del Grappa – VI), Ludovici Vincenzo (Ferentino – FR), Lunetta Silvana (Brescia), Madoi Giovanna (Milano), Mair Zischg Ingrid (Modena), Marchetti Massimiliano (Savona), Marchetti Sandro (Savona), Marrani Ruggero (Barasso – VA), Massa Caterina (Savona), Mazzotta Alfredo (Milano), Morini Gianfranco (Faenza – RA), Musi Roberta (Milano), Pancheri Aldo (Milano), Pedroli Gigi (Milano), Pesci Brenno (Castellamonte – TO), Pianezzola Pompeo (Nove 1925 – 2012), Pietrobono Fiorello (Alatri – FR), Pirozzi Giuseppe (Napoli), Plaka Ylli (Savona), Pompei Paolo (Belforte all’Isauro – PU), Pompili Graziano (Montecchio Emilia – RE), Previtali Carlo (Grumello Al Monte – BG), Provasi Germana (Mantova), Quadrini Achille (Frosinone), Rea Fernando (Frosinone), Rebagliati Laura (Cesena – FC), Reggiori Albino (Laveno VA 1933 – 2006), Renzini Gianfranco (Gargnano – BS), Repulino Giulio (Roma), Restelli Lucilla (Rho – MI), Rigon Roberto (Pozzo Leone – VI), Roma Flavio (Albisola Superiore – SV), Ronchi Cesare (Castel Bolognese – RA), Rontini Aldo (Faenza – RA), Rossato Kiara (Mantova), Sabbadini Selvino (Roncoferraro 1912 – Mantova 1986), Sartori Cesare (Nove – VI), Sassi Ivo (Faenza – RA), Sciacca Giuseppe (Nicolosi di Catania), Sciannella Giancarlo (Roma), Sebaste Salvatore (Bernalda – MT), Soravia Sandro (Albisola Superiore – SV), Staccioli Paola (Scandicci – FI), Staccioli Paolo (Scandicci – FI), Torcianti Franco (Osimo – AN), Valenti Massimiliano (Casalmaggiore – CR), Van Wees Mara (Roma), Vasconi Franco (Spigno Monferrato 1920 – Milano 2014), Vitale Francesco (Casalmaggiore – CR), Volontè Lionella (Milano), Zago Paola (Campagna Lupia – VE), Zanetti Maria (Modena), Zitti Vittorio (Acqui Terme – AL), Zoli Carlo (Faenza – RA).

Idea e progetto: Adalberto Sartori

Progetto espositivo e allestimento: Maria Gabriella Savoia e Stefano Bosi

Il Museo è aperto durante tutte le rassegne: “Artisti per Nuvolari” • 11 settembre – 23 ottobre 2016; “50anni d’Arte in Lombardia. Primo percorso” • 6 novembre – 11 dicembre 2016

Orario: Sabato 15.30-19.00 – Domenica 10.30-12.30 / 15.30-19.00. Apertura infrasettimanale su prenotazione per gruppi e scolaresche

Ingresso: libero — Info: tel. 0376.324260

Dedicato ad una donna

Dedicato ad una donna 

Dedicato ad una donna

Periodo
18 marzo/9 aprile 2017

Sede espositiva
Sale di Villa Maura - Biblioteca
via Barrili 12
17043 Carcare (SV)

Inaugurazione
19 marzo 2017 - ore 17.00

Orario mostra
domenica 10.00-12.00 | 15.00-18.00
lunedì e sabato 15.00-18.00

Descrizione
L’Associazione Culturale “QuiArte”, con il Patrocinio della Provincia di Savona, del Comune di Quiliano, del Comune di Carcare, di Telefono Donna, della Sezione di Savona del FIDAPA , propone una Mostra di Arte Contemporanea tra pittura, ceramica e fotografia “ad Invito” dal titolo: “Dedicato ad una donna” che per questa Edizione, porta un nome molto conosciuto in Val Bormida ed è quello della Professoressa Marilena “Marily” Rossi di Carcare.

Questa Mostra trae ispirazione da una poesia di Michele Luongo che recita: “Dedicato a tutte le donne, a quelle che non hanno il dono di un sorriso, a quelle che non hanno una carezza sulla pelle, a quelle che in silenzio subiscono la violenza, a quelle che non possono sciogliersi i capelli al vento, a quelle che illuminano l’anima, a quelle che abbracciano con amore…”.

“Il Comune di Carcare, dice l’Assessore alla Cultura Giorgia Ugdonne, è veramente onorato di poter offrire le sale prestigiose di Villa Maura per questa imponente ed importante Mostra dedicata alla figura femminile, una collettiva che, forse, mai è stata così partecipata e di così alto livello artistico, un ringraziamento particolare va all’Associazione “QuiArte” che ha saputo con l’esperienza che la contraddistingue proporre arte a 360 gradi dimostrando , una volta di più, che soltanto con la professionalità e la capacità si possono ottenere positivi ed emozionanti risultati anche in campo culturale”

“Dedicato ad una donna” verrà inaugurata sabato 18 Marzo alle ore 17,00 presso le Sale Espositive di Villa Maura, nell’edificio della Biblioteca di via Barrili 12 a Carcare (Savona), dalle Autorità del Comune di Carcare e dagli Enti Patrocinatori della stessa, che presenteranno le oltre 100 Opere scaturite dall’estro e dal genio dei 51 Artisti partecipanti, i cui nomi sono: Riccardo Accarini, Simona Aonzo, Monica Baldi, Luciana Bertorelli, Rossella Bisazza, Valeria Bucefari, Nino Carè, Antonietta Cavallero, Cecilia Cavicchini, Giovanna Crescini, Maria Paola Chiarlone, Gabry Cominale, Rosalina Collu, Elisa Comotti, Nicoletta Conio, Claudio De Pasquale, Carmen Dragone, Laura Di Fonzo, Lino Genzano, Laura Giuliani, Rosanna La Spesa, Lydia Lorenzi, Cristina Mantisi, Guido Mariani, Lina Marino, Caterina Massa, Veronique Massenet, Aldo Meineri, Ingrid Mijich, Renata Minuto, Pietro Montante, Corinne Mohers, Mario Occorsio, Fiorenza Orseoli, Paolo Pastorino, Vittorio Patrone, Francesco Parisi, Laura Peluffo, Alessandra Poggi, Monica Porro, Silvana Prucca, Mariella Relini, Bruna Salvo, Marica Servolo, Gabriella Soldatini, Renza Laura Sciutto, Eugenia Harten, Vittoria Salati, Mariella Tissone, Bruno Tosi, Elisa Traverso, Eleonora Visconti.

La Mostra resterà aperta al pubblico fino a domenica 9 Aprile 2017. Sarà visitabile, oltre alla giornata inaugurale, da domenica 19 Marzo dalle ore 10,00 alle 12,00 ed al pomeriggio dalle ore 15,00 alle 18,00 e con lo stesso orario nelle domeniche successive. Nei giorni feriali, sarà visitabile solo il Lunedì ed il Sabato dalle ore 15,00 alle 18,00.

Viene data comunque la possibilità di visitare la Mostra su prenotazione al numero 338-1160528.

Animalia. Natura & Arte

Animalia Mantova 

Animalia. Natura & Arte

Periodo
5 marzo/9 aprile 2017

Sede espositiva
Casa Museo Sartori di Castel d’Ario
via XX Settembre 11/13/15
46100 Mantova

Inaugurazione
domenica 5 marzo 2017 - ore 11.00

Orario mostra
sabato 15.30-19.00
domenica 10.30-12.30 | 15.30-19.00. 

Descrizione
La Casa Museo Sartori di Castel d’Ario (Mantova) in via XX Settembre 11/13/15, dal 5 Marzo al 9 Aprile 2017 presenta la rassegna “Animalia. Natura & Arte”. La mostra, che nasce da un’idea e progetto di Adalberto Sartori, gode dei patrocini di Regione Lombardia, Provincia di Mantova, Comune di Castel d’Ario, FAI Fondo Ambiente Italiano Delegazione di Mantova, WWF Mantovano, Parco del Mincio, Pro Loco di Castel d’Ario e Rotary Club Mantova Est Nuvolari Castel d’Ario.

La mostra “Animalia. Natura & Arte” si inaugurerà Domenica 5 Marzo alle ore 11.00, con interventi di Arianna Sartori curatrice della mostra e del catalogo, Daniela Castro Sindaco di Castel d’Ario, Beniamino Morselli Presidente Provincia di Mantova e Maria Gabriella Savoia ‘Casa Museo Sartori’ e autrice del testo critico pubblicato nel catalogo, e alla presenza degli artisti che sono stati invitati dalla curatrice Arianna Sartori a presentare un’opera in questa rassegna.

In mostra sono esposte 99 opere, tra dipinti e sculture, realizzate da:
Baldassin Cesare • Barbero Carlo • Bedeschi Nevio • Bertazzoni Bianca • Bianco Lino • Billia Giorgio • Bonaccorsi Miro • Bongini Alberto • Borsacchi Cesare • Busdon Duilio • Calabrò Vico • Campanella Antonia • Capellini Sergio • Capraro Sabina • Castagna Angelo • Castaldi Domenico • Cattaneo Claudio • Cervini Milena • Ciaponi Stefano • Coccia Renato • Crescini Giovanna • Cropelli Fausta • Dalla Fini Mario • Davanzo Walter • De Luigi Giuseppe • Desiderati Luigi • Erioli Giorgio • Fabri Otello • Faccioli Giovanni • Falco Marina • Ferraris Giancarlo • Ferri Massimo • Ferro Davide • Fonsati Rodolfo • Fortuna Alfonso • Gambino Debora • Gauli Piero • Gheller Monica • Giussani Lino • Grasselli Stefano • Gravina Aurelio • Guala Imer • Jemolo Salvatore • Joyce Nigel • Lombardo Ernesto • Lucchi Bruno • Luchini Riccardo • Macaluso Elisa • Mantovani Gianni • Margonari Renzo • Massa Caterina • Mattei Mario • Miano Antonio • Moccia Palvarini Anna • Molinari Mauro • Monaco Maria Elena • Mottinelli Giulio • Musi Roberta • Nastasio Alessandro • Nonfarmale Giordano • Origlia Agnese • Orlandini Fabrizio • Pallotta Caterina • Paoli Piero • Paolini Parlagreco Graziella • Paolucci Enrico • Paradiso Mario • Pascoli Gianni • Pedroli Gigi • Pedullà Gianni • Pesci Brenno • Petrò Paolo • Piazza Massimo • Picciolini Francesco • Pieroni Mariano • Pirondini Antea • Plaka Ylli • Poggiali Berlinghieri Giampiero • Previtali Carlo • Rampinelli Roberto • Romani Maurizio • Ronchi Cesare • Rossato Kiara • Rovati Rolando • Santoli Leonardo • Sciutto Renza Laura • Sironi Fabio • Spaggiari Rita • Staccioli Paola • Tambara Germana • Tecco Giuseppe • Tonelli Natalino • Venditti Alberto • Vigliaturo Silvio • Zanetti Enzo • Zangrandi Domenico • Zarpellon Toni • Zoli Carlo • Zuppelli Massimo.

Animalia. Natura & Arte – Il 4 gennaio 1903 Topsy, elefante femmina di un circo di New York, fu vittima della rivalità tra i famosi Thomas Edison, che proponeva l’uso della corrente continua, e George Westinghouse, pro corrente alternata per la costruzione dei nuovi impianti elettrificati delle ferrovie americane. Thomas Edison, per dimostrare i pericoli della corrente alternata, e quindi accaparrarsi il grosso affare, nel luna park di Coney Island, davanti ad un pubblico di 1500 persone, fulminò in pubblico con una scarica di 6600 volt l’elefantessa Topsy, già condannata a morte perché “colpevole” di aver ammazzato tre uomini nel circo dove lavorava, uno dei quali le aveva fatto mangiare una sigaretta infuocata.
Oggi sono sempre più numerosi gli animali a rischio di estinzione nel mondo a causa del bracconaggio, della deforestazione e dei cambiamenti climatici. Il bracconaggio riguarda soprattutto specie come gli elefanti e i rinoceronti, che vengono cacciati alla ricerca di materiali considerati preziosi come l’avorio. Anche nella pratica industriale degli allevamenti intensivi, dove l’oggetto prodotto è carne, spesso gli animali vengono più che maltrattati. E non allarghiamo il discorso alle cavie….
Questa e molte altre vicende ci portano a riflettere sull’egocentrismo dell’uomo che oltre a considerarsi padrone della Terra, continua a esercitare assurde violenze verso il mondo animale. Non dimentichiamo, peraltro, che molti animali oggi vengono allevati esclusivamente per l’uomo, per colmare la sua inappagata necessità d’affetto.
Dipinti, sculture e disegni, uniti in un’unica mostra, per celebrare, davvero sì, celebrare, il mondo degli “animali”. Questa l’idea – tema, che ha mosso la curatrice Arianna Sartori, per coinvolgere gli artisti in questo singolare percorso.
Cento artisti, di fama nazionale, provenienti dalle varie provincie italiane, si sono quindi dati appuntamento, presso la Casa Museo Sartori, di Castel d’Ario, per esporre il loro lavoro, ogni artista figura con un’opera, realizzata con la propria tecnica, con i propri materiali, con i propri rapporti psicologici, di affetto, di simpatia, di amore, di paura, verso il mondo animale che ha sempre accompagnato le varie attività dell’uomo, dalla preistoria ai nostri giorni. (…)
Maria Gabriella Savoia

Catalogo: 216 pagine con testo critico di Maria Gabriella Savoia, riproduce tutte le 99 opere a colori e le biografie degli artisti – Archivio Sartori Editore, Mantova. € 25,00

Info: tel. 0376.324260

Il Gatto

Il Gatto Valleggia 

Il Gatto

Periodo
17 febbraio/17 marzo 2017

Sede espositiva
Spazio Espositivo “Galleria d'Arte del Cavallo”
via F.lli Cervi 1 - Valleggia
17100 Savona

Inaugurazione
17 febbraio 2017 - ore 18.00

Orario mostra
da venerdì a domenica - 17.00|19.00
chiuso il lunedì e il martedì

Descrizione
La mostra "Il Gatto" nasce dalla collaborazione tra l’Associazione Culturale QuiArte e lo Spazio Espositivo “Galleria d’Arte del Cavallo“ di Valleggia, via F.lli Cervi 1 (Savona) con il patrocinio della Provincia di Savona e della città di Quiliano.

L’idea scaturisce dalla giornata nazionale del gatto istituita nel 1990. Il mese di Febbraio è stato scelto perché mese del segno zodiacale dell’Acquario, considerato il segno degli spiriti liberi, proprio come i gatti, e poi il giorno 17 per sfatare tutti i miti che hanno accompagnato la storia di questo felino. I gatti vivono insieme all’uomo da almeno 9.500 anni e sono l’animale domestico più diffuso al mondo, dal Nord America all’Europa.
La rassegna d'arte contemporanea presenta opere di pittura, scultura ceramica, fotografia e grafica create da 43 artisti provenienti da diverse regioni d'Italia e dal nostro territorio ligure che danno la loro personale versione di questo misterioso, enigmatico felino.

L’inaugurazione si svolgerà venerdì 17 Febbraio 2017 alle ore 18.00 con la partecipazione delle autorità comunali del territorio, degli artisti e del pubblico. La presentazione sarà a cura di Ivana Trevisani Bach, biologa, ricercatrice, scrittrice. Gli animali, la Natura, l'Ecologia sono i temi prevalenti della sua attività. Fondatrice del Manifesto di Ecopoesia ed esperta di etologia felina è la figura più idonea a presentare questa Rassegna.

La mostra continuerà fino al 19 marzo, aperta il venerdì sabato e domenica dalle ore 17,00 alle ore 19,00. Nel corso della mostra sarà presentato il catalogo. Ingresso libero.

Ulisse '69

Ulisse 69 

Ulisse '69. Il desiderio della scoperta

Periodo
25 luglio/16 agosto 2015

Sede espositiva
“Cellette” del Palazzo della Sibillla
Complesso Monumentale della Fortezza del Priamar
17100 Savona

Inaugurazione
25 luglio 2015 - ore 18.00

Orario mostra
da mercoledì a domenica - 18.00|23.00
chiuso il lunedì e il martedì

Descrizione
“Ulisse ‘69” è una mostra collettiva aperta agli artisti, nazionali ed internazionali, ispirata non solo alla figura dell’eroe greco dell’Odissea, ma a tutti coloro che, in epoche diverse, hanno espresso un fortissimo desiderio della scoperta, varcando confini materiali o immateriali, ponendo la conoscenza a fulgido baluardo dell’essenza umana.

La missione spaziale Apollo XI, culminata con l’allunaggio del 20 luglio 1969, e la posa del primo piede sul suolo lunare hanno origine da quel desiderio di conoscenza che è innato nell’Uomo ed è lo stesso che ha spinto Ulisse a varcare le “Colonne d’Ercole”.

Il Sommo Poeta Dante Alighieri, “Divina Commedia” canto XXVI dell’“Inferno”, incontrando ivi Ulisse, ascolta queste sue parole: “Considerate la vostra semenza: fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza”.

Da Ulisse all’Uomo sulla Luna (20 luglio 1969) il passo è breve...

La mostra vanta la presenza di oltre trenta esponenti del panorama artistico contemporaneo, fra i quali si annoverano artisti italiani, sloveni, rumeni, ungheresi, finlandesi, argentini, venezuelani e guatemaltechi.

Artisti partecipanti
Walter Accigliaro - Maidè Aicardi - Balàzs Berzsenyi - Cesare Botto - Elisabetta Brunetti-Buraggi - Laura Caligiuri - Carlos Carlè - Riccardo Carrara - Pietrina Cau - Mario Dabbene - Giuseppe De Carlo - Maria Pia Demicheli - Brenda Estrada - Fabrizia Fantini - Marinella Franchi - Marilisa Giordano - Domen Lombergar - Luca Maria Marin - Caterina Massa - Giovanni Mazza - Mario Mondino - Marisa Montesissa - Maurizio Morandi - Constantin Stan Neacsu - Andrea Odello - Varinia Rodriguez - Silvio Rosso - Beverley Rowley - Carmen Spigno - Magda Tardon - Luisa Tinazzi - Antonietta Zamponi.

Viva la Vida!

viva la vida 

Viva la Vida! Frida Kahlo: il coraggio di vivere

Periodo
20 dicembre 2014/11 gennaio 2015

Sede espositiva
Torre Civica
Palazzo Vecchio del Comune, nel Centro Storico
17031 Albenga (SV)

Inaugurazione
20 dicembre 2014 - ore 17.00

Orario mostra
da martedì a domenica - 16.00|19.00
chiuso il lunedì

Descrizione“Viva la Vida!” sono le ultime parole che Frida Kahlo, artista messicana di fama internazionale, scrisse nel suo diario soltanto otto giorni prima di morire. Illustrano anche il titolo della mostra che il Circolo Artistico “Amici nell’Arte” ha organizzato nella Torre Civica in occasione del 60° anniversario della sua scomparsa, ricordando “il coraggio di vivere” dell’artista sudamericana.

Un gruppo di pittori internazionali degli “Amici nell’Arte” ha scelto Albenga, la rinomata “Città delle Torri”, per esibire il proprio lavoro ed onorare la grande Frida.

Partecipano con entusiasmo e grande espressività molti alunni della Scuola Primaria e Secondaria del I e II Circolo Didattico di Albenga, poiché il coraggio, la tenacia e la forza di Frida Kahlo possano essere un esempio per le giovani generazioni. I loro elaborati grafici verranno esposti al pubblico insieme con quelli degli artisti.

La mostra è stata resa possibile grazie alla preziosa collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Albenga, nella persona del Vicesindaco Riccardo Tomatis, sensibile al tema proposto e disponibile alla realizzazione dell’evento artistico-culturale.

Artisti partecipanti
Walter Accigliaro - Maidè Aicardi - Cesare Botto - Carlos Carlè - Pietrina Cau - Mario Dabbene - Marinella Franchi - Marilisa Giordano - Mario Mondino - Caterina Massa - Constantin Neacsu - Silvio Rosso - Carmen Spigno - Magda Tardon - Luisa Tinazzi - Vasile Tolan

Popoli

Sainte-Agnes 

Popoli

Periodo
22 settembre/12 ottobre 2013

Sede espositiva
Sala Cultura e Turismo
Comune di Sainte-Agnès
Francia

Inaugurazione
22 settembre 2013 - ore 18.00

Orario mostra
da mercoledì a venerdì - 09.30|12.00 - 13.00|18.00
sabato e domenica - 10.00|12.00 - 13.00|18.00
gli altri giorni su richiesta

Descrizione
La mostra rientra nell’ambito di uno scambio culturale italo-francese ed è stata organizzata su iniziativa di una componente del Circolo Artistico “Amici nell’Arte”, la fotografa e artista Daniele Albinger.

Il tema è “Popoli”, la finalità è il termine di una società consumistica, superficiale e globalizzata per annunciare l’inizio di un periodo di consapevolezza responsabile, soprattutto nei riguardi dell’integrazione, della cooperazione e della solidarietà fra i popoli.

L’esposizione è stata presentata nel 2012 a Palazzo Tagliaferro ad Andora (SV) ed ha riscosso successo e consensi, sia fra il pubblico che fra gli addetti ai lavori.

Per motivi di spazio partecipano quattro artisti per ognuna delle due tranches (22.09-12.10.2013 / 13.10-31.10.2013) che completano il periodo espositivo.

Il Sindaco ed altre autorità della cittadina di Sainte-Agnès hanno presenziato all'inaugurazione della mostra “Popoli”, domenica 22 settembre 2013 alle ore 18.00.

Artisti partecipanti



Rewind

rewind mmxiii 

<< Rewind

Periodo
15 settembre/6 ottobre 2013

Sede espositiva
Complesso Monumentale di S. Caterina - Finalborgo
17024 Finale Ligure (SV)

Inaugurazione
15 settembre 2013 - ore 19.00

Orario mostra
sabato e domenica
18.00 - 21.00
ingresso libero

Descrizione
“<< Rewind” è un tema “attuale”, soprattutto se rapportato al periodo particolarmente complesso e ostico per il sempre più fragile “sistema” della nostra Arte moderna.

Attraverso l’arte e le sue espressioni gli artisti del Circolo si prefiggono l’obiettivo di far comprendere alla gente quanto sia essenziale “fare un passo indietro” e vivere una vita in cui al centro ci sia il benessere dell’Uomo e non solo i beni materiali, come invece accade tuttora.

Saranno presentate al pubblico opere pittoriche, scultoree, ceramiche, fotografiche, di video-art ed installazioni aventi lo scopo di stimolare le persone a dare alla propria vita una “svolta”, un andamento diverso da quello attuale, per poter affrontare il periodo critico che stiamo vivendo, sia sotto il profilo economico, che etico e psicologico, e ritrovare l’equilibrio.

Noi tutti abbiamo vissuto per anni “sopra le righe”, incuranti delle gravi conseguenze sull’economia e sull’ambiente ed ora dobbiamo rivedere il nostro stile di vita e “ridimensionarci”, cioè, come dice il titolo della mostra, “riavvolgerci” attorno ai veri valori esistenziali, tramandatici di generazione in generazione dai nostri avi.

Presenta l’evento la dottoressa Patrizia Valdisserra il cui contributo è presente in apertura del catalogo tematico relativo alla mostra, pubblicato on-line al link www.issuu.com/mclee/docs/rewind.

Artisti partecipanti
Carlos Carlè | Maidè Aicardi | Daniele Albinger | Anna Maria Angelini | Luciana Bertorelli | Riccardo Carrara | Pietrina Cau (con Raffaella Maron) | Mario Dabbene | Giuseppe De Carlo | Maria Pia Demicheli | Michele Dieli | Marinella Franchi | Marilisa Giordano | Ottavia Hiddenart | Caterina Massa | Constantin Neacsu | Tina Popa | Ciso Risso | Giuseppe Sinesi | Carmen Spigno | Magda Tardon | Luisa Tinazzi | Elisa Traverso | Giovanna Usai | Antonietta Zamponi | I Pentameter -> Walter Accigliaro | Corrado Ambrogio | Cesare Botto | Mario Mondino | Silvio Rosso

Dalla porta della Quarda

Dalla porta della Quarda a Savona alle "Pietre nella loro terra" di Kriester a Vendone 

Dalla porta della Quarda a Savona
alle "Pietre nella loro terra" di Kriester a Vendone

Periodo
13 luglio/18 agosto 2013

Sede espositiva
Parco delle Sculture di Rainer Kriester
Castellaro - Vendone (SV)

Inaugurazione
13 luglio 2013 - ore 18.00

Orario mostra
sabato e domenica
18.00 - 21.00
ingresso libero

Descrizione
Scheda “omaggio” a Rainer Kriester: a cura di S. Bottaro
“Rainer Kriester era nato nel 1935 a Plauen, termina il suo cammino terreno a Savona nel 2002. Ho avuto la fortuna di conoscerlo, frequentarlo per molti anni, di organizzare alcune sue mostre con il critico Mario De Micheli, di parlare della sua Arte con i critici Luciano Caprile e Silvio Riolfo Marengo. Ha scelto Vendone per poter scolpire la pietra all’aperto, un sogno sempre coltivato soprattutto quando era privo della liberà, causa il regime della DDR. Non ha scelto la Toscana come molti suoi amici artisti ma la dura Liguria: “ I Liguri non si interessano al mio lavoro, e mi va bene così” diceva. Amava il quadro di Van Gogh “La strada di Tarascona” è per Lui l’essenza dell’ispirazione, ovvero il contatto intimo fra la materia e l’artefice, senza mediazioni e così lui era scultore, scalpellino, ricercatore della pietra del Finale per le sue opere. I suoi monoliti da Castellaro guardano verso Albenga e hanno dato vita ad una sorta di Stonehenge italiana: un progetto creato per riflettere, per lasciare un messaggio forte da parte di un Artista solitario, che lavorava in faccia al mare.”

Artisti partecipanti
Accarini Riccardo | Amoretti Maria Paola | Bertorelli Luciana | Briatore Franca | Canepa Luigi Francesco | Carlè Carlos | Cavalleri Sandra | Cimatti Giovanni | Fantini Fabrizia | Genta  Gian | Gioventù Alfredo | Grassi Bruno | La Spesa Rosanna | Lusso Giacomo | Massa Caterina | Pagliaro Aldo | Pesci Brenno | Piccazzo Gianni | Plaka Ylli | Robustelli Giorgio | Sciutto Renza


Oltre i confini

Galleria Artex 

Oltre i confini

Periodo
19 maggio/14 giugno 2013

Sede espositiva
Galeriile De Arta “ARTEX”
Râmnicu Vâlcea
Romania
web http://www.uapvalcea.ro/

Inaugurazione
19 maggio 2013 - ore 11.00

Orario mostra
della galleria

Descrizione
“Oltre i confini” è una Mostra Collettiva Internazionale organizzata in Romania per il Circolo Artistico “Amici nell’Arte” dal socio Constantin Stan Neacsu, pittore e artista rumeno, membro anche dell’Associazione artistica locale Uniunea Artistilor Plastici, filiala Vâlcea.

La mostra si è inaugurata domenica 19 maggio 2013 alle ore 11.00 nella prestigiosa Galleria “ARTEX”, alla presenza di personalità dell’Amministrazione e della Cultura locali, in seno ai festeggiamenti della “Giornata della Città di Râmnicu Vâlcea”.

Fra gli intervenuti, oltre al Presidente della UAP - filiala Vâlcea, Gheroghe Dican, il Prefetto del Distretto di Vâlcea, Mircea Nadolu, il Presidente delle UAP (Uniunea Artistilor Plastici din Romania) della Romania, Petru Lucaci, il Vicepresidente, l'artista Vasile Tolan, il critico e storico Leonard Velcescu e moltissime altre persone, fra artisti ed estimatori.

Per onorare l’ospitalità offerta dall’Associazione rumena, all’inaugurazione hanno presenziato il segretario Pascal McLee e il socio e curatore artistico Pierluigi Luise, in rappresentanza del Circolo e dei suoi artisti.

Le due Associazioni, l’italiana e la rumena, si propongono di iniziare un’importante serie di scambi culturali fra i loro artisti, nell’ottica della conoscenza e valorizzazione delle reciproche culture, al fine di stringere legami fra i popoli e superare ogni confine, sia esso fisico, psicologico o sociale.

Nella tornata rumena, la sede espositiva è la Galleria “ARTEX”, magnifico spazio con salone di 250 mq., ampio, luminoso e con grandi vetrate anteriori, nella città rumena di Râmnicu Vâlcea che conta circa 110.000 abitanti.
Il Circolo Artistico “Amici nell’Arte” ricambierà l’ospitalità con la stessa mostra “Oltre i confini”, ma questa volta con artisti rumeni presso la sede “spazio Cottalasso4You” nel Centro Storico di Albenga (SV).

Tra noi e la Romania esistono forti ed antichi legami, risalenti al periodo romano, quando la Romania era l’antica Dacia. Nel 1600, dopo la dominazione turca i daci cominciarono a chiamare la loro terra “Romania”, non più Dacia, ossia “Terra dei Romani”.

La mostra gode inoltre del Patrocinio del Consolato Generale Onorario di Romania a Genova, fornito dal Console Massimo Pollio.

Artisti partecipanti

  • Maidè Aicardi - pittura
  • Luciana Bertorelli - scultura / ceramica
  • Cesare Botto - pittura
  • Riccardo Carrara - pittura
  • Mario Dabbene - pittura
  • Michele Dieli - pittura
  • Marilisa Giordano - pittura
  • Raffaella Maron - pittura
  • Rudy Mascheretti - pittura
  • Caterina Massa - scultura / ceramica
  • Moncada/Pellicanò - fotografia
  • Ylli Plaka - scultura / ceramica
  • Pasqualina Poggio - pittura
  • Michele Protti - pittura
  • Silvio Rosso - pittura
  • Gabriella Soldatini - pittura
  • Carmen Spigno - pittura
  • Magda Tardon - pittura
  • Luisa Tinazzi - incisore
  • Elisa Traverso - pittura

 

Links correlati

Domino

Palazzo Ducale 

Domino

Periodo
maggio/giugno 2013

Sede espositiva
Palazzo Ducale
Fondazione per la Cultura
Piazza Matteotti 9
Genova

Inaugurazione
da stabilire

Orario mostra
da stabilire

Informazioni
Palazzo Ducale - Genova
tel. 010 5574000
fax 010 5574001

I volti del lavoro

Hotel Palace 

I volti del lavoro. La Donna, regale e laboriosa

Periodo
1° / 9 maggio 2013

Sede espositiva
Salone ex Palace Hotel
Spotorno

Inaugurazione
1° maggio 2013 - ore 17.00

Orario mostra
ore 16.00-18.00 - lunedì chiusura

Artiste partecipanti
Barbini Carmen, Capone Elena, Cavalleri Sandra, Coriando Brunella, Corti Anna, Di Nitto Maria, Fucilli Silvia, Gaus Nadia, Giovagnoli Luisa, Gloria Lilly, Macchia Patrizia, Massa Caterina, Merlotti Anna, Oreglia Giovanna, Ramo Valbona, Relini Mariella, Romano Laura, Rossi Germana, Rossini Folco Anna Maria, Saccone Josè Angela, Santoiemma Anna, Sosio Cristina, Traverso Lacchini Elisa, Venturino Luisa, Yazerskaya Alena.

Iniziative collaterali
Esposizione di una collezione privata di francobolli dedicati non solo al tema del lavoro femminile: l’evoluzione del vestire dall’800 ad oggi; le Donne nel Premio Nobel.

Curatori della Mostra
Silvia Bottaro, Sonia Pedalino

Motivazioni
Da alcuni anni la Sezione femminile dell’Associazione “Aiolfi” di Savona (responsabile la Dr.a Sonia Pedalino) ha ideato ed organizzato mostre al “femminile”, quest’anno, anche per ricordare il decimo anniversario della fondazione di questa Associazione, è stato scelto il tema relativo al “lavoro”. Oltre al Comune di Millesimo, anche quello di Spotorno ha apprezzato tale proposta e in due date molto significative (rispettivamente l’8 marzo ed il 1 maggio 2013) si svolgeranno i momenti ufficiali, alla presenza delle Autorità, delle due sezioni espositive. Un ringraziamento corre oltre ai due Sindaci ed ai rispettivi Assessori, alle Artiste che hanno saputo, ancora una volta, stupire con la propria sensibilità e creatività. Questa inedita iniziativa ha ottenuto il prestigioso “patrocinio” della Provincia di Savona che vogliamo ringraziare citando e parole del Saluto dell’Assessore alla Cultura di tale Ente, Prof.a Carla Mattea: “Il ruolo della donna nel mondo del lavoro è sempre stato fondamentale nella storia della società industriale. Le donne, mogli e madri, diventano nel secolo delle fabbriche una forza lavoro determinante, mutando, a poco a poco, ruolo ed immagine. Un'emancipazione che ha coinvolto un vero e proprio esercito di operaie, contadine, impiegate, libere professioniste, una massiccia presenza femminile che ha sovvertito usi e abitudini. Una svolta che, seppur con grande sacrificio, ha contribuito a dare alla donna gli strumenti per affermarsi e diventare protagonista nella vita sociale e lavorativa. Un cambiamento che con tenacia ha consentito l'ingresso, a pieno titolo, in un universo da sempre governato da stereotipi maschili. Una donna regale e laboriosa è una mostra che riesce ad esprimere compiutamente le virtù che hanno animato le azioni di un mondo, come quello femminile, che non accetta discriminazioni, soprusi, compromessi, ma lotta con determinazione, cosciente della propria missione speciale nella storia”.

Informazioni
Associazione “Aiolfi” no profit
Savona
cell. 335 6762773

ArteGenova 2013

ArteGenova 2013 

ArteGenova 2013

Periodo
15 / 18 febbraio 2013

Sede espositiva
Complesso fieristico
Piazzale J.F. Kennedy
Genova

Inaugurazione
14 febbraio, giovedì,  su invito  - ore 18.00

Orario mostra
v
enerdì, sabato e domenica 10.00 – 20.00
lunedì 10.00 – 13.00

Artiste partecipanti
La Galleria d'arte del Cavallo di Valleggia ( Via Fratelli Cervi, 1) sarà invece presente all'evento con i seguenti artisti: Riccardo Accarini, Lidia Bene, Luciana Bertorelli, Franca Briatore, Luigi Francesco Canepa, Gabry Cominale, Giovanna Crescini, Lia Franzia, Giuseppe Lorenzi, Cristina Mantisi, Massimiliano Marchetti, Sandro Marchetti, Francesco Maria Martini, Giovanna Marrone, Caterina Massa, Mario Occorsio, Paola Occorsio, Laura Peluffo, Ylli Plaka, Mariella Relini, Gabriella Soldatini, Carmen Spigno, Elisa Traverso Lacchini e Lilia Viriglio.

Motivazioni
Una mostra-installazione ispirata al tema "Jeu de Vivre".

Informazioni
Galleria del Cavallo
Savona
cell. 348.7752276

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
website by Pascal McLee